Andar per Cartiere

Genova

Descrizione

Un percorso escursionistico di archeologia e patrimonio industriale oggi strutturato e nato dalla collaborazione tra Comune di Mele, ProLoco di Mele, Associazione inGe, Associazione Le Muse e Museo della Carta di Mele. L’itinerario ripercorre la storia produttiva e le principali caratteristiche e attrazioni del territorio di Mele, comune dell’entroterra di Genova Voltri che è anche parte dell’Unione delle Valli Stura-Orba-Leira.

Tempo di percorrenza: circa 2 ore (escluse pause).

Partendo da “Fondocrosa”, frazione più a sud del Comune di Mele, si visita la “Ferriera” con il suo agglomerato di 8 antiche cartiere. All’imbocco della “Ciasoa”, il sentiero che ci conduce a Mele, si può vedere la “presa del beo”, opera di ingegneria idraulica.

Giunti a Mele è possibile una visita all’oratorio di S.Antonio Abate dove si può ammirare la cassa processionale realizzata da Anton Maria Maragliano nei primi anni del XVIII e recentemente restaurata.

Il percorso prosegue per 500 mt lungo la strada asfaltata per giungere in località Gallinea e poi attraverso un bel sentiero  in località Gorsexio. Qui osserviamo la particolare ruota idraulica di un vecchio mulino, protetta dal vento di tramontana e dal gelo da un muro.

Molto interessante è notare, lungo tutto il percorso, il vecchio “beo” ovvero il canale artificiale che era ad uso delle cartiere. Sulla strada del ritorno, giunti a Mele è possibile ritornare in Fondocrosa percorrendo la vecchia crosa.

N.B.

Il percorso completo prevede la possibilità di percorrere un sentiero che, ricco di storia archeologico-industriale e floro-faunistica, porta da Mele all’Alta Via dei Monti Liguri, lungo il torrente Gorsexio. Alcune frane avvenute nel corso del 2019 impediscono, per adesso (2019-2021), la messa in sicurezza di tutto il sentiero e si è dunque iniziato il lancio del percorso con la proposta di una porzione di cammino e di alcune delle principali attrazioni culturali del Comune di Mele come l’Oratorio dedicato a Sant’Antonio Abate, dove si può ammirare la cassa processionale realizzata da Anton Maria Maragliano nei primi anni del XVIII e recentemente restaurata.

> Per maggiori informazioni clicca qui <

Galleria Fotografica

I file originali delle immagini risiedono sulla piattaforma Flickr.com. Tutti i contenuti sono rilasciati con licenza Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale (CC BY-NC-ND 4.0)

Posizionando il cursore di seguito, sulle singole foto, è possibile visualizzare il nome dell’autore e:

  1. Aprire l’anteprima tramite lente di ingrandimento;
  2. Aprire la foto direttamente su Flickr tramite il simbolo del link, per visualizzarne anche l’eventuale descrizione.

Mappa

Contatta l'Associazione inGE