Sottostazione elettrica Voltri

Genova, Genova Voltri

Descrizione

(ufficio tecnico C.I.E.LI., 1928-30)

La Liguria degli anni Venti è terra di conquista, non solo nella siderurgia ma anche nell’elettricità: se infatti il collasso dell’Ansaldo ha portato all’estromissione dei fratelli Perrone da parte del Consorzio Sovvenzioni (predecessore dell’IRI), nel 1923 il Gruppo Negri, trust energetico che dall’Imperiese si è esteso a tutta la Liguria e al basso Piemonte, in un momento di debolezza finanziaria viene scalato dalla milanese Edison e quattro anni dopo, con l’uscita di scena del patron Rinaldo Negri, viene rinominato C.I.E.LI. (Compagnia Imprese Elettriche Liguri).
La robusta iniezione di capitali da parte di Edison permette alla società sia di ultimare opere da tempo in programma, come la sciagurata diga di Molare, sia di realizzarne di nuove provvedendo a un generale potenziamento della rete; verosimilmente però è rimasto invariato l’ufficio tecnico, che non si fa problemi a riproporre tipologie progettuali ormai datate: ecco allora che la nuova sottostazione elettrica a servizio degli insediamenti industriali della Val Cerusa, pur essendo realizzata fra il ’28 e il ’30, risulta sia tipologicamente sia formalmente vicina a quelle di Savona-Lavagnola e Cairo Montenotte, costruite un quindicennio prima.
Pur senza negare una certa eleganza nel disegno, ci ritroviamo quindi a registrare, a fine anni Venti, un edificio della Belle Époque che poi, nel ’62, confluisce come tutta la C.I.E.LI. in ENEL e negli anni Ottanta viene dismesso da quest’ultima con l’attivazione di una nuova cabina elettrica sulla sponda opposta del fiume.
Da anni infine si parla di riconversione, ma la sottostazione, sgombra e sostanzialmente in buone condizioni, fa ancora bella mostra di sé su una curva della Provinciale.

Galleria Fotografica

I file originali delle immagini risiedono sulla piattaforma Flickr.com. Tutti i contenuti sono rilasciati con licenza Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale (CC BY-NC-ND 4.0)

Posizionando il cursore di seguito, sulle singole foto, è possibile visualizzare il nome dell’autore e:

  1. Aprire l’anteprima tramite lente di ingrandimento;
  2. Aprire la foto direttamente su Flickr tramite il simbolo del link, per visualizzarne anche l’eventuale descrizione.

Mappa

Contatta l'Associazione inGE


Luoghi di interesse con stato simile

Dismesso
-

Ceramica Ligure Vaccari

La Spezia, Santo Stefano di Magra, Via Carlo Vaccari, 41, 19037
    Dismesso
    -

    Gru galleggiante

    Genova, Calata Boccardo, 16128